Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 6

KERAKOLL

Nanoflex No Limits 20 Kg

Nanoflex No Limits 20 Kg

Prezzo di listino €57,65
Prezzo di listino Prezzo scontato €57,65
In offerta Esaurito
IMPOSTE ESCLUSE - Spese di spedizione calcolate al check-out.

Per la spedizione consultare Elenco Zone Disagiate

Nanoflex® No Limits® garantisce sottofondi perfettamente impermeabilizzati nei rivoluzionari Laminati No Limits® per la sicurezza di una posa perfetta e duratura.


NANOFLEX NO LIMITS 20 Kg

Gel-membrana impermeabile, superadesiva, ultralavorabile, per l’impermeabilizzazione traspirante, antialcalina e cloro-resistente nei Laminati No Limits® prima della posa ad elevata adesione e durabilità con H40® No Limits®. Ideale nel GreenBuilding, monocomponente a ridotte emissioni di CO2 e bassissime emissioni di sostanze organiche volatili, riciclabile come inerte a fine vita.

Nanoflex® No Limits® garantisce sottofondi perfettamente impermeabilizzati nei rivoluzionari Laminati No Limits® per la sicurezza di una posa perfetta e duratura.

COS'E' IL LAMINATO NO LIMITS?

1. È una gel-membrana: la struttura reticolare di Nanoflex® No Limits® garantisce un’elevata adesione e una microporosità 50.000 volte più piccola di una goccia d’acqua e 200 volte più grande di una molecola di vapore; è una barriera totalmente impermeabile che assicura un’eccellente traspirabilità al vapore.

2. È un gel-adesivo: l’esclusiva matrice minerale cristallina del Geolegante® di H40® No Limits® applicato sulla gel-membrana cattura e avvolge i terminali liberi della nuova matrice polimerica della gelmembrana producendo una fusione strutturale chimico-fisica.

3. È una tecnologia innovativa: la Gel-Technology® Kerakoll ha prodotto il rivoluzionario Laminato No Limits® a Zero Tensioni per garantire la sicurezza di una posa perfetta e duratura: si crea un corpo unico privo di strati tensionali tra il sottofondo e il rivestimento garantendo un'impermeabilità traspirante permanente.

La Gel-membrana Nanoflex® No Limits® è utilizzata nei seguenti sistemi:

Laminato No Limits® 1 – sistema impermeabilizzante eco-compatibile specifico per balconi, terrazzi e superfici orizzontali esterne di piccole dimensioni che non prevedono giunti di frazionamento e dilatazione nei sottofondi;

Laminato No Limits® 2 – sistema impermeabilizzante eco-compatibile specifico per balconi, terrazzi, piscine e superfici orizzontali esterne di qualsiasi dimensione che prevedono giunti di frazionamento e dilatazione nei sottofondi.

Consultare la dispensa tecnica Laminati Kerakoll® disponibile su www.kerakoll.com.

CAMPI D'APPLICAZIONE

Destinazione d’uso

Terrazzi, balconi, superfici orizzontali e piscine su massetti minerali, massetti cementizi monolitici, pavimentazioni esistenti in ceramica, marmette, pietre naturali dimensionalmente stabili, ancorate al sottofondo e pulite, intonaci di cemento e malte cementizie, calcestruzzo stagionato. Pareti, pavimenti; interni, esterni. Terrazze e balconi corrispondono a pavimenti esterni, queste piastrellature sono installate su supporto impermeabilizzato (UNI 11493 – 7.13.5).

Non utilizzare

Su fondi a base gesso o anidrite senza l’utilizzo dell’isolante di superficie eco-compatibile all’acqua Primer A Eco, su supporti in metallo o legno, su guaine bituminose, per impermeabilizzare superfici calpestabili e lasciate a vista, su massetti alleggeriti, su coibentazioni a tetto rovescio realizzate con pannelli isolanti o materiali alleggeriti,in piscine e vasche contenimento acque lasciate a vista, dove è richiesto l’incollaggio del rivestimento con H40® Extreme® o adesivi reattivi.

INDICAZIONI D'USO

Preparazione dei supporti

Stagionato (dimensionalmente stabile): - massetti in Keracem® Eco e Keracem® Eco Pronto attesa 24 h - calcestruzzo attesa 6 mesi - massetti o intonaci cementizi attesa 7 – 10 gg per cm di spessore (buona stagione)

Integro (esente da fessure): - ripristinare l'integrità con Kerarep - verificare l'adesione di rivestimenti preesistenti - elementi non perfettamente aderenti devono essere rimossi

Compatto (a tutto spessore): - battendo con forza (mazzetta 5 kg) non si devono formare impronte evidenti nè avere sgretolamenti

Resistente in superficie: - graffiando con un grosso chiodo d'acciaio non si formano incisioni profonde e non si verificano sgretolamenti - privo di bleeding in superficie

Asciutto: - superficie asciutta e priva di condensa - U.R. in massa < 4% (UNI 10329)

Pulito: - superficie priva di lattime di cemento, olii disarmanti, tracce o residui di vernici, adesivi, residui di lavorazioni precedenti, polvere.

Ripristinare parti degradate, mancanti o nidi di ghiaia e colmare eventuali dislivelli di planarità con idonei prodotti della Linea Keralevel. Su vecchie pavimentazioni stabili e perfettamente ancorate rimuovere completamente eventuali trattamenti di superficie ed effettuare un’accurata pulizia con detergenti specifici e acqua in pressione. Rimuovere eventuale condensa o residui di acqua di lavaggio. Prima dell’applicazione bagnare la superficie dei fondi assorbenti evitando la formazione di ristagni d’acqua. Realizzare giunti perimetrali lungo tutto il perimetro dei supporti ai confini con altre superfici comunque orientate e in corrispondenza delle soglie (UNI 11493 – 7.11).

Nel sistema Laminato No Limits® 1 impermeabilizzare i giunti perimetrali di dilatazione e di desolidarizzazione dei sottofondi con Aquastop 70 incollato con Nanoflex® No Limits®; realizzare pezzi speciali per angoli esterni, interni e per raccordo con scarichi e impianti ritagliando il nastro Aquastop 70. Nel sistema Laminato No Limits® 2 impermeabilizzare i giunti di frazionamento, di dilatazione e di desolidarizzazione dei sottofondi con Aquastop 100 incollato con gel-adesivo della linea H40®; realizzare pezzi speciali per angoli esterni, interni e per raccordo con scarichi e impianti ritagliando il nastro Aquastop 100, dove lo spazio è insufficiente per l’incollaggio del nastro Aquastop 100 applicare il sigillante Aquastop Nanosil. Impermeabilizzare i giunti strutturali con idonei sistemi e prevedere la continuità di impermeabilizzazione.

Preparazione

Nanoflex® No Limits® si prepara in un recipiente pulito, versando circa ¾ dell’acqua necessaria. Introdurre gradualmente Nanoflex® No Limits® nel contenitore, amalgamando l’impasto con frusta a miscelazione dal basso verso l’alto e a basso numero di giri (≈ 400/min.).

1. Aggiungere acqua fino ad ottenere un impasto della consistenza desiderata, omogeneo e privo di grumi. L’acqua indicata sulla confezione è indicativa. È possibile ottenere impasti a consistenza più o meno fluida in base all’applicazione da effettuare.

Applicazione

Dopo aver impermeabilizzato i giunti come riportato nella dispensa tecnica Laminati Kerakoll® (consultare le schede tecniche Aquastop 70 e Aquastop 100) verificare l’adesione dei nastri e procede all’applicazione della gel-membrana Nanoflex® No Limits®.

1. Nanoflex® No Limits® si applica con spatola americana sul fondo precedentemente preparato. Applicare la prima mano in spessore di circa 1 – 2 mm premendo per ottenere la massima adesione al sottofondo.

2. Ricoprire accuratamente tutte superfici comprese le parti orizzontali dei nastri.

3. In caso di impermeabilizzazione con rete Aquastop AR1, inglobare la rete d’armatura nella prima mano di impermeabilizzante fresco premendo con la spatola (consultare la scheda tecnica Aquastop AR1).

4. A prodotto indurito, dopo aver rimosso l’eventuale condensa superficiale, applicare la seconda mano di Nanoflex® No Limits®. Realizzare uno spessore continuo ed uniforme di circa 2 – 3 mm a totale copertura del sottofondo.

5. Ricoprire completamente i nastri anche nelle porzioni verticali.

Posa rivestimento

1. La successiva posa del rivestimento deve essere eseguita con gel-adesivi minerali della linea H40®; in caso di pioggia su prodotto non perfettamente indurito verificare attentamente l’idoneità alla successiva posa.

2. La presenza di letto pieno di adesivo è requisito essenziale ai fini della durabilità (UNI 11493 – 7.13.5).

3. Realizzare la posa del pavimento a giunto aperto (UNI 11493 – 7.10.2); si consiglia di realizzare fughe di larghezza 5 mm.

4. Il battiscopa di ceramica deve essere fissato al supporto verticale con adesivo e mantenuto staccato dalla piastrella del pavimento in misura > 2 mm.

5. Realizzare giunti elastici di almeno 5 mm di larghezza per desolidarizzare il pavimento dagli elementi verticali e tra materiali di natura diversa; realizzare giunti di movimento a maglie da 3x3 m a 4x2,5 m (UNI 11493 – 7.11.1.2-3) con particolare attenzione ai possibili movimenti della struttura. I giunti realizzati dovranno coincidere tassativamente con i giunti realizzati precedentemente nel sottofondo e impermeabilizzati con i nastri Aquastop 100; se necessario procedere al taglio delle piastrelle.

6. Eseguire la stuccatura con Fugabella® Color evitando di riempire i giunti elastici.

7. Eseguire la sigillatura dei giunti elastici e lo spazio tra battiscopa e pavimento con materiale permanentemente elastico (UNI 11493 – 7.12.3) tipo Silicone Color o Neutro Color.

Pulizia

La pulizia da residui di Nanoflex® No Limits® degli attrezzi si effettua con semplice acqua prima dell’indurimento del prodotto.

Visualizza dettagli completi